SPETTACOLI PER LE SCUOLE

Percorsi per un nuovo sguardo sull’alterità e sul concetto di handicap
a.s. 2022/23

Vogliamo pensare che una persona definita svantaggiata possa diventare protagonista della propria vita quando supera i confini, cambia il quotidiano, naviga in acque non ancora esplorate e ricostruisce identità. Per fare questo c’è bisogno di un progetto collettivo, che coinvolga le varie comunità, come quella della scuola, dove è ancora possibile riscrivere le parole, come “svantaggio e/o handicap” non solo come una mancanza negativa ma, soprattutto come un’altra possibilità, un’altra opportunità. Questo vogliamo fare dentro la scuola presentando le nostre Opere e dialogando con gli studenti e gli insegnanti.

Questo perché riteniamo, da sempre, l’incontro con gli studenti uno stimolo importante e meraviglioso, un piano in cui si incontrano due entità “sociali” che mescolano i loro vissuti in uno sguardo che vede l’inclusione, finalmente, non solo come possibile, ma che possa produrre eccellenze che nascono dai deboli, appunto, dagli esclusi.

Con tanti giovani e ragazzi e insegnanti, in questi anni di confronti, abbiamo scoperto insieme come si possa trasformare la complessità delle differenze da problema a risorsa capace di indurre elementi di qualità nella scuola.

Le nostre produzioni teatrali non appartengono solo al Teatro la Ribalta-Kunst der Vielfalt, ma appartengono a tutti coloro che vogliano ricostruire le biografie e le identità delle persone, riconvertire gli spazi chiusi in luoghi aperti, curare la vita quotidiana, ridurre il confine tra normalità e differenza, connettere i luoghi dell’esclusione con i luoghi della vita, combinare luoghi e pratiche sanitarie e sociali con luoghi e pratiche culturali. E dove tutto questo se non a scuola?